Genitori G.A.Y. – Good As You

23 settembre 2015
Commenti: 0
Categoria: Eventi, News
23 settembre 2015, Commenti: 0

Arcigay Bergamo Cives Vi invita alla presentazione del libro “Genitori G.A.Y. – Good As You” di Sara Kay. Sarà l’occasione per parlare, qui a Bergamo, di genitorialità delle persone omosessuali insieme all’autrice, ad una coppia di mamme omogenitoriali, allo psicologo Federico Ferrari e al Presidente di Arcigay Bergamo Cives Dimitri Lioi.

L’incontro sarà moderato da Davide Agazzi di BergamoNews e si terrà mercoledì 23 settembre alle ore 17.45, presso lo spazio della libreria Feltrinelli, in Via XX Settembre n. 55 a Bergamo.

Vi aspettiamo per ascoltare insieme a noi l’autrice del libro, i pareri degli esperti e la voce di due mamme, che parleranno della loro vita familiare.

L’evento è organizzato da Arcigay Bergamo Cives, in collaborazione con la libreria Feltrinelli di Bergamo.

***

“[…] Il dibattito italiano riguardo all’omogenitorialità è ancora molto spesso ideologico e poco influenzato dai risultati delle ricerche effettuate negli Stati Uniti, in Canada, in Olanda, Belgio oppure in Spagna. Gli studi condotti sui genitori gay e lesbiche si sono focalizzati principalmente sulle abilità genitoriali e sul benessere psicologico dei bambini cresciuti in queste famiglie.

La quasi totalità degli studi finora condotti (per una rassegna si veda la pubblicazione di Perrin e Siegel, The Committee on Psychosocial Aspects of Child and Family Health, 2013) rivelano che non ci sono differenze significative nelle abilità di parenting di coppie omosessuali confrontate con coppie eterosessuali (Morse, McLaren e McLachlan, 2007; Patterson, 2009) nella crescita dei loro figli (Short et al., 2007).

Il benessere psicologico dei genitori è stato oggetto di indagine di molti studi sulla famiglia, per il suo impatto diretto su struttura e funzionamento familiare (Weber, 2008), senza tuttavia rilevare differenze significative nell’incidenza di disturbi psichici rispetto ai genitori eterosessuali. L’unica differenza rilevante è riscontrabile nell’impatto del minority stress sul benessere individuale. La maggioranza delle persone omosessuali cresce, infatti, all’interno di ambienti ostili, in assenza di modelli positivi di riferimento o, addirittura, all’interno di sistemi familiari che attuano forme più o meno esplicite di rifiuto nei loro confronti (Bos et al., 2004) […]”.

(Dalla prefazione di Roberto Baiocco al libro “Genitori G.A.Y. – Good As You” di Sara Kay)

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.
Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi