Red Party

17 dicembre 2014
Commenti: 0
Categoria: News
17 dicembre 2014, Commenti: 0

Red Party

Raccolta Fondi 2014

Il prossimo giovedì 18 dicembre, in occasione del Santo Natale, il Gruppo Salute di Arcigay Cives Bergamo consegnerà al reparto infettivi, il cui primario è il dott. Marco Rizzi, dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII 13 televisori, con l’obbiettivo 2014 di alleviare la degenza ai pazienti ricoverati.

Il dott. Rizzi ci ha consigliato di intervenire fornendo apparecchi di conforto ai pazienti, quali tv per le 12 stanze di isolamento e da 1 televisore più grande per la sala d’attesa dello stesso reparto.

Il Gruppo Salute si è impegnato instancabilmente alla ricerca di Ditte, Comuni e privati, che dessero la loro disponibilità alla fornitura dei n. 13 televisori complessivi.

Ci fa particolarmente piacere dire che la nostra associazione si è adoperata per sollecitare la donazione verso l’ospedale e hanno aderito a questo appello in tanti:

Qui di seguito l’elenco di chi ha contribuito alla raccolta:

• Comune di Barbata n. 1 TV

• Comune di Fara Olivana con Sola n. 1 TV

• Ditta INIZIATIVE PESENTI s.r.l. n. 2 TV

• ArciGayCivesBergamo n. 3 TV

La consegna è stata preceduta da dicembre 2014, in occasione della giornata mondiale per la lotta contro l’AIDS/HIV da una campagna d’informazione, il cui motto è stato “Rispetto e Protezione”.

Al termine di questa campagna abbiamo organizzato un aperitivo, chiamato Red Party, presso il noto bar LGBT di Bergamo, il MAMO’S.

All’evento hanno partecipato diversi esponenti della politica locale e nazionale, tra cui il Sindaco di Bergamo Gori, l’onorevole Misiani, On. Locatelli; On. Carnevali, il sindaco di Arzago, Gabriele Riva, l’assessore Garibaldi, L’assessore alla Cultura di

Curno Bellezza, diversi consiglieri comunali di Bergamo: Ongaro, Ribolla, Federica Bruni, Tremaglia, Paganoni …. Per la nostra comunità questo rappresenta un momento significativo sia per la considerazione ricevuta e il riconoscimento di essere una parte della cittadinanza con una propria rilevanza, sia perché il tutta la politica di Bergamo in modo biparisan ha deciso di sottolineare con la propria presenza l’importanza del tema della lotta e della prevenzione dell’HIV, la solidarietà verso chi è sieropositivo e affronta il virus quotidianamente.

Hanno voluto accendere l’attenzione verso un problema, l’HIV, gravemente sottovalutato e dimenticato da campagne pubbliche di  sensibilizzazione. La provincia di Bergamo è tra le più colpite dall’infezione da HIV in Italia, per cui l’attenzione della politica locale su questo tema è stato accolto con sollievo dai volontari che si impegnano con i pochi mezzi che hanno e con la speranza che si possano fare politiche più adeguate alla dimensione della pandemia in atto.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.
Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi